domenica 4 dicembre 2011

Appuntamento con la "Storia"

"Evaporato in una nuvola rossa, in una delle molte feritoie della notte"... - Fabrizio De André

Succede che torni a casa il venerdi sera stanco, con il peso di una settimana di lavoro convulso e stressante alle spalle, e hai solo voglia di andare a dormire. Poi ti alzi alle 3 di notte, osservi tua moglie e tua figlia dormire beati come angeli, e ti imbarchi in un viaggio di 2 ore nel cuore della notte, tra oscurità, nebbia e montagne. Perché in quel dato istante capisci che devi essere li, e in nessun altro luogo al mondo. Alle 5:30 Sulmona è immersa nelle tenebre, ricca di prospettive. "Strade di ferro" che si incontrano e divergono, in un piccolo paradiso circondato dagli aspri monti, inerpicandosi verso un destino sempre più effimero. Un piccolo manipolo di persone, da Terni, da Viterbo, da Roma, si è trovato lì, ognuno con la sua storia e motivazione, tutti per la stessa ragione. Questa è un'altra di quelle storie che meritano di essere raccontate a modo, non con un articolo o peggio ancora con un epitaffio; occorre far vivere il viaggio, che, ancora una volta, sta per volgere al capolinea. Ma non per tutti.

..."e intanto il sole tra le nebbia filtra già, il giorno come sempre sarà". - PFM